ZORIN OS 16, QUANDO LINUX SI FA PIÙ BELLO, PIÙ SEMPLICE E PIÙ STABILE DI WINDOWS

Finalmente un sistema operativo Linux davvero User-Friendly adatto a chiunque il PC debba e voglia solo accenderlo ed usarlo senza troppe configurazioni, e magari, senza pagare assurde licenze o addirittura craccando software anche solo per scrivere un semplice testo.

Vi parlo quindi di ZORINS OS 16 (in questo momento scaricabile nella sua versione BETA) avendolo utilizzato per un mese come mio OS principale, e ve ne parlo da utente con una discreta esperienza di smanettone su Linux (soprattutto in passato, inizi anni 2000, tre mesi per installare un modem adsl sulla mitica distro Mandrake, scrivendomi i driver da zero), ma che oggi non ha più tempo (e voglia) di googolare avanti e indietro per far funzionare una scheda Wi-Fi, e credo che non sia più l’epoca questa per fa certe cose.

Ho installato questa beta di Zorin il mese scorso appena rilasciata (in dual boot con Windows). Cercavo un sistema affidabile con cui far funzionare un mini pc AMD Ryzen e che non pesasse e non succhiasse tutte le risorse (insomma qualcosa che non fosse Windows). Prima di Zorin, tra le tante distro provate, avevo installato anche la nuova beta di Fedora con Gnome 40, bella, ma non mi risolveva il problema del Wi-Fi al primo colpo, cosa che mi ero imposto di trovare nella distribuzione che avrei scelto e mi sembrava in qualche modo non miscelarsi bene con tutta la struttura AMD.

Zorin mi ha convinto subito, ha funzionato tutto da subito inclusa la scheda Wi-Fi ed ho notato un ottimo feeling con la GPU, col processore AMD. Per esempio con Windows se aprivo una scheda di YouTube di troppo tramite Firefox, partivano addirittura le ventole, e la cosa mi suonava strana, con Zorin non succedeva, quindi posso dire senza fare troppi test che gestisce l’hardware che ha sottomano sicuramente meglio di Windows.

L’ho scelto infatti perché volevo testare una distro che mi desse la stessa pigra comodità di Windows, cercavo la stessa totale semplicità ma in ambiente Linux e, ad oggi, tra tutte le varie distribuzioni testate, questa mi è sembrata la migliore su una macchina discretamente recente. Credo che chi ha realizzato questo sistema operativo volesse proprio questo, certamente spingendo molto sulla versione Ultimate a pagamento (forse €39 sono troppi per una derivata di Ubuntu) o prendendo e brandizzando qua e la senza che magari ce ne fosse bisogno (politiche aziendali), ma la sensazione che si ha è appunto quella di non addentrarsi mai troppo nel complesso mondo Linux, ma star solo utilizzando e bene il proprio PC per fare le proprie cose.

C’è gente che non ne vuol sapere nulla di Desktop Environments, Kernel, Driver proprietari o anche solo approcciarsi al terminale, anzi ad alcuni tutto questo spaventa. Per un utente inesperto proveniente da Windows, non ci sarà trauma, anzi, Con Zorin potrà subito bearsi di stare su un OS graficamente più bello, che accompagna l’utente in tutte le minime fasi di configurazione, e con prestazioni a mio avviso certamente migliori. Quindi tirando le somme, il team di produzione di Zorin ha centrato in pieno l’obbiettivo.

Pubblicato da Staff

"Siamo angeli con un'ala soltanto e possiamo volare solo restando abbracciati"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.